Calendario per bambino, colora agosto

Calendario per bambino, colora agosto

Ci siamo, è arrivato l’agosto! Festeggia il mese più “vacanziero” dell’anno in compagnia di MondoFantastico, leggendo questo articolo (dal titolo Calendario per bambino, colora agosto) e con i tuoi pennarelli preferiti, per divertirti a colorare un’altra bellissima scritta… e naturalmente il mare!

Cosa fai a Ferragosto?

Per rispondere a questa facile e molto comune domanda, ti devo spiegare prima da dove proviene il nome di uno dei mesi più amati dell’anno: agosto, appunto.

Il nome deriva, come la maggior parte dei dodici mesi dell’anno, dagli antichi romani. Infatti proprio loro, e più precisamente i membri dell’importantissimo Senato di Roma, decisero di dedicare l’ottavo mese del calendario a quello che allora era il loro imperatore: Augusto.

Augusto Imperatore
Augusto Imperatore

In effetti il suo nome per intero era un bel po’ più lungo, ora te lo scrivo tutto: Gaio Giulio Cesare Ottaviano Augusto. Chissà se anche la scelta dell’ottavo mese non fu casuale? Credo proprio di no.

Comunque riesci a immaginare che barba sarebbe stata per lui, se fosse vissuto oggi, dover firmare documenti, ricevute o magari una giustificazione? Con tutti quei nomi, non gli sarebbe bastata una giornata!

Veniamo al dunque…

Abbi ancora un po’ di pazienza! Ora che sai chi era Augusto, ti devo spiegare che cosa significa la parola Ferragosto. Sei pronto ad imparare un po’ di latino? Ecco qua!

Ferragosto deriva dal latino feriae Augusti che significa riposo di Augusto. Hai capito adesso? Il giorno di Ferragosto, che in origine era il primo del mese e non il 15 come adesso, era dedicato ad un meritato riposo sia per l’imperatore che per tutti i romani.

Ma non solo. Persino per i cosiddetti animali da tiro, asini, cavalli, buoi e muli. Anche ad essi veniva concessa una giornata di feriae (riposo oppure ferie). Forte vero?

Ecco che dunque posso finalmente rispondere alla domanda “Cosa fai a ferragosto?” Semplice: riposerò!

Mari e monti

Che sia mare oppur montagna...
Che sia mare oppur montagna…

Eh già! L’importante è poter andare in vacanza, non importa dove. Non c’è ombra di dubbio che le spiagge siano le mete preferite dalle famiglie, ma negli ultimi anni, anche i posti di villeggiatura in montagna, stanno riscuotendo un discreto successo.

Dunque, campagna, mare, lago o montagna, non fa differenza. In effetti ciò che conta è poter trascorrere qualche giorno o settimana in totale tranquillità, in buona compagnia, pensando soltanto a divertirsi. Ecco perché voglio concludere con una facile frase in rima:

“Che sia mare oppur montagna, in agosto è una cuccagna!”

Buone vacanze da MondoFantastico.com!

 

Photo credits | commons.wikimedia.org – best-beaches.com – souvenirditalie.com

 

Grazia

Ha pubblicato racconti su un importante settimanale del gruppo Mondadori, è stata premiata ad un concorso internazionale per uno dei suoi romanzi, e naturalmente... scrive per MondoFantastico.com

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: