28 Ago '16

Marina

Scrittrice, giornalista, blogger e sceneggiatrice collabora con le maggiori riviste di narrativa femminile e gestisce una ventina di blog e riviste online. Alcuni sui romanzi sono in vendita su Kobo e Amazon, altri nel sito marinaebook.com. Per maggiori informazioni visita la pagina Facebook

1 Shares

Giochi nell’acqua: saltare le onde

giochi nellacqua saltare le onde

Agosto è il mese delle vacanze e del mare quindi ti propongo un passatempo da mare divertentissimo, i giochi nell’acqua, che ne dici? Eccone alcuni.

I mie giochi nell’acqua preferiti

Da bambina e poi anche da ragazzina, quando andavo al mare passavo tantissimo tempo in acqua e mia nonna scherzando mi diceva che prima o poi mi sarebbero cresciute le branchie! come ai pesci.

Non mi sono mi spuntate, né quelle, né la cosa da sirena. Quella si mi sarebbe piaciuta, ma pazienza.

Per tornare ai giochi nell’acqua il mio preferito era saltare le onde. Il mare non deve essere completamente calmo e vicino a riva devono formarsi onde. Certo le onde troppo grosse fanno cadere e ti spingono sott’acqua, ma le più piccole sono bellissime.

Sai come si possono anche chiamare? Cavalloni.

Per saltare i cavalloni devi metterti con il mare alle spalle se le onde sono grandi, così l’acqua ti spingerà, ma non verrà in faccia.

Se le onde sono di media grandezza mettiti di fianco e tieni il mare da lato e la spiaggia dall’altro e quando arrivano salta.

Se sono piccole piccole puoi metterti di fronte al mare e saltellarle ogni volta che arrivano.

Puoi farlo da solo o con altri bambini se sei grande abbastanza, altrimenti insieme a mamma o papà.

Altri giochi nell’acqua

Questi sono divertenti, ma un po’ più difficili. Se sai già fare le capriole puoi provare a fare le capriole nel mare. Devi andare dove l’acqua ti arriva a almeno alle braccia poi spingerti in avanti e arrotolarti su te stesso. Sì, detto così sembra complicatissimo, ma non lo è e l’acqua aiuta.

Fatti aiutare da mamma o papà.

Un altro gioco e la galleria. Vai dove l’acqua arriva a metà schiena insieme a papà o mamma. Chi ti accompagna devi stare in piedi con le gambe aperte in modo tale che tu possa passare in mezzo. Tuffati sott’acqua davanti a loro, passa tra le loro gambe e riemergi dall’altra parte.

Vi divertirete tanto!

Conosci altri giochi? Raccontaceli.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con gli amici, su FacebookGoogle+ ePinterest oppure lascia un commento. Ne saremo felici.

 

photo credits | newzealand

 

About Marina

Scrittrice, giornalista, blogger e sceneggiatrice collabora con le maggiori riviste di narrativa femminile e gestisce una ventina di blog e riviste online. Alcuni sui romanzi sono in vendita su Kobo e Amazon, altri nel sito marinaebook.com. Per maggiori informazioni visita la pagina Facebook

Related Posts

Lascia un commento