L’alfabeto italiano: I come Italiani

I come Italiani

Ecco un altro articolo sull’alfabeto italiano: I come Italiani, per continuare l’alfabeto visto da Mondo Fantastico.

Essere italiani, oggigiorno ha un significato un po’ più ampio di quanto non lo avesse fino a un decennio fa, o per meglio dire, è cambiato il punto di vista di appartenenza. Ma cosa vuol dire questo? Ora te lo spiego!

Innanzi tutto, definiamo la parola: italiano vuol dire essere nato e/o vivere da tanto tempo nel paese Italia.
E’ importante specificare che, anche il vivere da tanto tempo in un paese pur non essendoci nato, fa sì che ci si possa sentire e di conseguenza dichiararsi, appartenenti ad esso.

Come dicevo prima, oggi più che mai è importante avere consapevolezza di questo aspetto dell’italianità, poiché da diversi anni molti stranieri (persone che sono nate in altre parti del mondo) si sono trasferiti a vivere qui da noi e, molti di loro, hanno avuto figli che sono nati proprio qui.

Immigrazione

Che parolona difficile, vero? Invece è davvero facile da spiegare! Vuol dire: trasferimento di singole persone, gruppi o popolazioni, che per motivi diversi, abbandonano il loro luogo di nascita per stabilirsi altrove.

Per avere un’idea più precisa, è sufficiente che ti guardi attorno! Molti degli uomini, donne e bambini che riconosci essere di altri paesi ( come per esempio cinesi, nord africani, arabi o persone di colore), ecco, quelli sono immigrati.

Ho detto molti e non tutti perché ormai, tantissimi immigrati che vivono qui in Italia, soprattutto bambini, sono nati qui e, infatti, parlano perfettamente la nostra lingua a volte con delle inflessioni dialettali che li rendono davvero simpatici.

Questa nuova realtà, ci ha dunque spinti a cambiare un po’ il pensiero su ciò che significa essere italiani e ad aprire le nostri menti… Anche se, purtroppo, in alcuni casi il grado di tolleranza non è andato di pari passo.

Italiani all’estero

Ma in questo mondo, esistono sempre un dritto e un rovescio! Ecco dunque che all’immigrazione si contrappone l’emigrazione cioè il trasferimento di singole persone, gruppi o popolazioni, verso luoghi e destinazioni diversi da quelli di origine.

Cioè, quello che tantissimi italiani hanno fatto e che, seppur in misura molto inferiore, continuano a fare. Infatti, la Germania, la Svizzera e il Belgio (giusto per fare qualche esempio) sono altri stati europei dove vivono un sacco di persone di origine italiana. Per non parlare poi di tutti gli italoamericani che vivono tra gli Stati Uniti e il Sud America!

Insomma, la verità è che il pianeta Terra è uno ed è davvero un Mondo Fantastico, che è abitato da degli esseri umani che in quanto tali, sono tutti uguali. Per questo non ha importanza il colore della pelle, la lingua che si parla o come ci si veste. L’importante è riconoscere i diritti dell’uomo ed il significato del rispetto reciproco… Ma senza abbandonare del tutto l’orgoglio di essere italiani!

Alla prossima lettera dell’alfabeto!

Grazia

Ha pubblicato racconti su un importante settimanale del gruppo Mondadori, è stata premiata ad un concorso internazionale per uno dei suoi romanzi, e naturalmente... scrive per MondoFantastico.com

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: